Lago di Lesina

Il lago di Lesina è un lago salato che si trova tra il Tavoliere delle Puglie e il promontorio del Gargano, è il secondo lago dell’Italia meridionale lungo 22 km, con una superfice  di 51,5 km, comunica con il mare tramite la foce Schiapparo, la foce S. Andrea, e la foce Acquarotta. Lungo le coste del lago Lesina sono stati ritrovati resti dell’età del bronzo e del ferro, e capanne Neolitico. Le acque del lago sono pescose e popolate di anguille, fonte di reddito del comune di Lesina. Dalla parte orientale del lago si trova la Riserva Naturale del lago Lesina, un’area protetta istituita come area di ripopolamento animale. I comuni intorno al lago sono:Lesina, Poggio Imperiale, Apricena, Serracapriola, San Paolo di Civitate.

 

----Lesina

 

Il comune di Lesina sorge su una piccola  penisola sulle sponde dell’omonimo lago, grazie al suo clima mite , la natura ancora intatta attira turisti di tutto il mondo, sia per la bellezza dell’incantevole lago,e per le opere presenti sul territorio come il Palazzo vescovile, l’Abbazia di S. Maria di Ripalta, il complesso di rocce vulcaniche risalenti al triassico (Pietre Nere).

 

A pochi chilometri troviamo Marina di Lesina è una ridente località balneare attrezzata con campeggi, villaggi turistici, e parchi acquatici.

 

----Poggio Imperiale

 

Il comune di poggio Imperiale è a nord del Tavoliere delle Puglia, è un paese che basa la sua economia sull’agricoltura. Tra le principali opere da visitare c’è il Santuario di San. Nazzario, e la Chiesa Madre, il Monumento al Principe Placido Imperiale.

 

----Apricena

 

Apricena è celebre in tutto il mondo per le cave di marmo, le sue origini risalgono al VIII secolo D.C.  il nome Apricena deriva dal dialetto con cui vengono indicati i cinghiali, che nella zona abbondano. Oltre al centro storico da visitare il Palazzo Baronale, edificato sui resti del Castello di Federico II, il Castello Pagano costruito dai Normanni, la Chiesa Parrocchiale che custodisce un’icona della Vergine col Bambino.